Cabaret Voltaire, alle origini dell’in-significante

“Nobili e rispettabili cittadini di Zurigo, studenti, artigiani, operai, vagabondi, senza meta di tutti i Paesi, unitevi! A nome del Cabaret Voltaire e del mio amico Hugo Ball, fondatore e direttore di questa onoratissima società, stasera mi corre l’obbligo di rilasciare una dichiarazione che vi farà tremare. [..] Abbiamo deciso di riassumere le nostre svariate … Continua a leggere Cabaret Voltaire, alle origini dell’in-significante